Press

Press

Articoli, notizie, report ed interviste in ambito e-learning

E-learning in azienda: quali prospettive

I vantaggi e la praticabilità reale dell’e-learning: aspetti economici,  convenienza per le aziende, ottimizzazione dei costi e delle risorse umane. La flessibilità delle piattaforme e-learning nelle esigenze legate alla gestione aziendale.

a cura di: Franco Baldasso

Come in parte anticipato nello scorso articolo, la spesa affrontata in Italia da parte di  aziende, enti pubblici, università e scuole, per dotarsi di una moderna tecnologia per la formazione, è in costante crescita.
Situazione particolare del caso italiano, non così dissimile in fondo dalle esperienze estere, è il fatto che sono soprattutto le prime, le aziende, ad aver sviluppato e soprattutto investito nell’e-learning, puntando sulle nuove tecnologie della formazione perché attente al reale feedback non solo in termini di qualità ed innovazione, ma anche di migliore gestione delle risorse, non solo umane, e sostanziale rilassamento dei costi.
Secondo i dati dell’Osservatorio e-learning relativi allo scorso anno, dei 479 milioni di euro spesi in Italia nella formazione tramite browser, la spesa maggiore è proprio quella delle aziende che nel totale ne hanno investiti 373,6.
Non solo: se la spesa annuale ha registrato una crescita complessiva del 16,2% nei confronti del 2005, la percentuale di investimenti sempre relativa alle aziende è stata del 17,8%.
Come possiamo facilmente concludere, il mercato dell’e-learning non sembra rallentare la sua crescita, e a fronte di una domanda sempre più ampia e diversificata, proprio dalle aziende viene la maggiore richiesta.

Tenteremo ora di spiegare perché siano proprio i privati ed il competitivo mondo aziendale il più interessato alle nuove tecnologie dell’apprendimento.
Le risposte sono molto semplici: maggiore flessibilità gestionale, un miglior controllo delle risorse umane, ma soprattutto economiche, e non da ultimo la possibilità di attuare una vera formazione permanente dei  propri dipendenti, nonché di promuovere dinamiche motivazionali, per la crescita del singolo all’interno del proprio gruppo di  lavoro come anche dell’intera struttura aziendale.   
Per i più scettici, occorre ricordare  innanzitutto che l’e-learning non va pensato esclusivamente in funzione sostitutiva delle precedenti esperienze formative e gestionali, ma anche  in funzione integrativa.

Una piattaforma e-learning infatti permette spesso di integrare aspetti formativi ed aspetti organizzativi delle risorse umane: reclutamento, selezione, valutazione, sviluppo, comunicazione interna, amministrazione, adozione di sistemi premianti, monitoraggio e miglioramento continuo.

Non è da sottovalutare come una  formazione così concepita possa  sviluppare nel singolo individuo un modus operandi che valorizzi le competenze come fattore competitivo e ne promuova la responsabilizzazione, assegnandogli maggior autonomia nella costruzione dei suoi percorsi formativi e moltiplicando le sue possibilità di crescita professionale.

Soluzioni e-learning  integrative,  ma anche sostitutive, proprio per quelle potenzialità fin qui illustrate, sono state subito recepite dalle aziende, che hanno investito nell’e-learning consce della possibilità di integrare i propri obiettivi con una migliore gestione complessiva, non in ultimo dei costi.
Un segnale palese di come l’e-learning in Italia stia  ormai passando da una fase di sperimentazione a una di consolidamento è  evidenziato da un ultimo dato della ricerca 2006 dell’Osservatorio e-learning, per il quale i progetti pilota di e-learning sono  in leggero calo nelle aziende rispetto agli anni precedenti nonostante sia cresciuto l’utilizzo e gli investimenti anche nelle medie e piccole imprese e persino nelle associazioni.

Un progetto e-learning del resto non ha costi di partenza eccessivamente elevati: dopo essersi dotati delle necessarie infrastrutture per l’erogazione del servizio come hardware e software, l’unico ostacolo è quello di un’alfabetizzazione informatica sicuramente non elevata da parte dei fruitori del servizi e-learning. Un’alfabetizzazione che diventa ogni giorno più facile e meno necessaria da parte delle aziende, vista la costante crescita dell’informatizzazione di ognuno di noi su tutti i livelli. In fondo, chi di noi oggi non usa internet non solo per ricevere informazioni o sul lavoro, ma anche per la vita privata o per comunicare con amici o sconosciuti via chat? Non è uno stimolo da poco per chi deve essere formato usufruire degli stessi strumenti della sua vita quotidiana, proprio perché associati alla propria dimensione.

Ma i benefici, come dicevamo, sono anche di ordine economico. 
Per l’azienda dotatasi di un sistema e-learning non è difficile nel breve periodo rendersi conto del sostanziale abbassamento delle spese relative alla formazione dei propri dipendenti.
Ecco un elenco delle principali cause: la riduzione dei costi connessi all’erogazione, il miglioramento rapido e tempestivo delle competenze, mentre con l’aumento del numero dei partecipanti che possono accedere ai corsi, diminuisce anche il costo dell’attività per utente.
 Inoltre molte sono anche le motivazioni nel lungo periodo: miglioramento della produttività, perché il personale può essere collocato in una adeguata posizione organizzativa con le opportune competenze in modo tale da ridurre i tempi di lavorazione; la maggiore soddisfazione dello stesso personale interno destinatario delle attività di formazione, grazie ad una integrazione delle attività formative con quelle lavorative. Per non parlare infine, ancora una volta, della rapidità e dell’efficienza del servizio erogato.
Ci sono poi dei vantaggi che solo un sistema e-learning può offrire: nella modalità asincrona, in primis, il sistema diventa molto flessibile anche in quanto ad orari e tempi di applicazione; è favorita e sollecitata la comunicazione e l’interazione costante tra gli attori del processo formativo (docenti, tutor, tecnici, ecc.) attraverso servizi di posta elettronica, forum, bacheca, o chat;  è stimolata l’interattività del discente con i materiali di studio; è data inoltre la possibilità di effettuare la valutazione sia del singolo discente che della classe, attraverso test ondine, e quella di realizzare l’acquisizione e il trattamento automatico di dati ed informazioni che permettano di verificare il livello di apprendimento seguito, oltre a un continuo monitoraggio.

E’ evidente che un progetto e-learning dovrebbe essere inteso come un vero e proprio processo sistemico, capace di integrare servizi da progettare, erogare, gestire, monitorare e valutare. Anche in questa direzione le aziende che hanno investito in piattaforme e-learning hanno abbassato notevolmente i costi unificando attraverso una piattaforma gestionale diversi segmenti.
Non è superfluo dunque ricordare che, dati alla mano, se l’offerta di e-learning si caratterizza negli ultimi anni proprio per una estrema diversificazione dei contenuti e delle modalità, il mercato sta premiando le piattaforme che, come Pi.G.Re.Co., si presentano in una logica di sistemi integrati.
Una piattaforma come Pi.G.Re.Co., infatti, oltre a tutte le funzionalità relative all’e-learning include opzionalmente moduli di grande utilità per un’azienda, a partire dalla innovativa gestione multiazienda, agli strumenti contabili e amministrativi, fino al CRM (Customer Relationship Management) per la gestione di clienti in essere e potenziali con strumenti di marketing; vi è in più  la possibilità di integrare nel sistema moduli progettati e realizzati  su richiesta.
Si tratta quindi di un complesso e flessibilissimo sistema di gestione a tutto tondo, per  soddisfare le esigenze di ogni realtà che decida di adottarlo, sia in funzione integrativa che sostitutiva di altri software aziendali.
E’ questo un aspetto di grande importanza, lo  dimostra  il successo  che stanno riscuotendo sempre più operatori come  i  Global e-learning service provider, per fare un esempio strettamente legato  al solo settore didattico, in grado di  garantire ai clienti un presidio che va dalla capacità di progettare i processi formativi fino alla fornitura di tecnologia, servizi e consulenza, in prospettive di prodotto ritagliate sui bisogni del singolo cliente.

Partners

   Abacusonline.it   

Powered by Pigreco ver. 4.412